I norvegesi. E le norvegesi. Parte 1#

Posted on aprile 6, 2008

5


Prima di abbandonare questo pianeta (il pianeta Internet intendo) e dedicare 72 ore della mia preziosissima vita erasmus alla stesura di un paper di giornalismo, credo sia giunto il momento di deliziarvi con un argomento che finora ho cercato di evitare, nonostante varie e ripetute esortazioni da amiche blogger particolarmente interessate.

I norvegesi. Questi sconosciuti. Dai miei post precedenti avrete già intuito qualche tratto saliente della loro multipla personalità, ma c’è un aspetto della Norvegia e dei suoi abitanti che ancora mi sorprende, giorno dopo giorno: la MODA.

I norvegesi, ma soprattutto le norvegesi, hanno una fissazione particolare per le scarpe. Sulle guide turistiche è addirittura caldamente raccomandato di portarsene da casa un paio molto eleganti, perchè pare che in ristoranti molto chic, come ad esempio il café del Grand Hotel, la clientela sia consigliata di indossare un abbigliamento idoneo all’atmosfera del locale, comprendendo nella definizione di abbigliamento anche, e soprattutto, le scarpe.
Come ho avuto modo di constatare personalmente, anche altri luoghi pubblici dedicano speciale attenzione alle vostre calzature, soprattutto durante le giornate nevose: non azzardatevi ad entrare in discoteche o pub alla moda con i vostri stivali impermeabili, ma abbiate sempre cura di avere delle paperine (o delle scarpe quantomeno più decenti) nella vostra handbag!

Ma nonostante ciò, non saprei se definire gli abitanti di Oslo dei veri e propri fashion-victim. La maggior parte dei giovani sotto i 30 anni si veste regolarmente da H&M, mentre chi vuole azzardare qualche tocco di stile compra gli accessori da Fretex (catena di abiti secondhand). I veri e propri freestyler invece usano un metodo inconfodibile per dare un tocco originale al proprio look: pescare a caso nell’armadio. Date un’occhiata al sito Oslostil.com, un progetto nato nel 2006 da un’idea di un gruppo di fotografi affascinati dalla moda di strada, che ha deciso di pubblicare quasi giornalmente, come un blog, scatti rubati per le strade di Oslo alla ricerca dello stile più estroso. Ad esempio, se sfogliate il calendario delle fotografie concorderete con me nel ritenere che gli stivali di Siri siano semplicemente adorabili, mentre devo assolutamente trovare il modo di procurarmi la borsa che tiene in mano Linn!

I miei absolute freak-free styler sono Eileen di febbraio 2008 e Anette, che indossa i collant bianchi (in giugno) abbinati a dei sandali a cinghia giallino-beige.

Ci vuole ben coraggio, dico io! Oppure, senso dell’umorismo…

Messo il tag: , , , ,