Ho i biglietti.

Posted on maggio 19, 2008

7


I got it, they’re in my hands baby!

Il 6 giugno, på kino in Oslo, esce Sex and The City. E vi prego di non darmi la brutta notizia che in Italia lo avrete già visto tutti il 30 maggio, perché devo farmi bella con le mie girlfriends e vantarmi di conoscere in anticipo il destino della povera Carrie forse (forse) abbandonata all’altare.

In realtà devo ammettere che, come fan, non sono così scatenata come sembra. Non sono mai stata pazza della serie prima di partire in Erasmus, anzi, in Italia evitavo persino di guardarlo quando lo davano in tv! Forse perché non avevo mai capito di che cosa si trattasse veramente.
Ho cominciato a gustarmi le avventure di Carrie & co. da quando uno dei miei coinquilini si è trasferito e ci ha lasciato in eredità un apparecchio degli anni ’80 che ha solo 9 canali e funziona senza telecomando, ma prende benissimo TV3, che è dove trasmettono il lunedì sera Sex og singelliv qui in Norvegia. (nota: i titoli dei telefilm sono tutti tradotti ma le voci non sono doppiate – meglio per me!)

Ad un certo punto il lunedì sera non mi bastava più, ed è lì che mi sono accorta di essere pericolosamente sul punto di diventare drogata di Sex & The City: ho cominciato a scaricarlo online da siti coreani illegali, a cercare le puntate che mi ero persa (praticamente tutta la prima e la seconda serie) quando mi rifiutavo di guardarlo e, con la scusa di migliorare la mia comprensione dell’inglese, ho passato interi pomeriggi su YouTube per capire come Carrie fosse passata da Aidaan a Big e poi ancora ad Aidaan e infine di nuovo a Big.

Per chi mi conosce bene, la mia vita è totalmente l’opposto di quella mostra su SATC. Non vesto costosi abiti firmati, non cambio uomini come se fossero orecchini e non frequento l’alta società newyorchese dei party e dei ricevimenti.
Ma da un certo punto di vista invece è anche la mia vita: quante volte mi sono mangiata con lo sguardo le vetrine dei negozi in centro, quante scarpe inutili ho comprato impulsivamente in pomeriggi di shopping solitari, quante volte ho parlato male degli uomini e quante volte mi sono confidata con le mie migliori amiche? Tante. Come tutte voi. Solo che la nostra vita, essendo reale, ha un contorno e delle sfumature che vanno al di là del sesso e della ‘vita in città’. E forse, quando guardiamo un telefilm, non abbiamo voglia di vedere noi stesse alle prese con la faticosissima vita reale.

In fondo, girls just want to have fun, right?! Buona visione!

Messo il tag: , ,