Ah, dimenticavo. Il silenzio di oggi ha un perché.

Posted on luglio 14, 2009

1


sciopero_blog_ddl_alfanoLo sciopero dei blog indetto da Alessandro Gilioli contro il lodo Alfano ha messo d’accordo quasi tutti i blog. Io aderisco, ma bloggo e cito Umberto Eco, perché se molti giornalisti, blogger e scrittori hanno dubitato di questa forme di protesta praticamente innocua contro una legge che rischia di metterci a tacere tutti, Umberto Eco qualche ragione di questo sciopero la trova, anche molto convincente.

Già, perché farlo? Il perché è molto semplice. Nel 1931 il fascismo aveva imposto ai professori universitari, che erano allora 1.200, un giuramento di fedeltà al regime. Solo 12 (1 per cento) rifiutarono e persero il posto. Alcuni dicono 14, ma questo ci conferma quanto il fenomeno sia all’epoca passato inosservato lasciando memorie vaghe. Tanti altri, che poi sarebbero stati personaggi eminenti dell’antifascismo postbellico, consigliati persino da Palmiro Togliatti o da Benedetto Croce, giurarono, per poter continuare a diffondere il loro insegnamento. Forse i 1.188 che sono rimasti avevano ragione loro, per ragioni diverse e tutte onorevoli. Però quei 12 che hanno detto di no hanno salvato l’onore dell’Università e in definitiva l’onore del Paese.

[Umberto EcoIl nemico della stampa]

Posted in: iWeb, polemize