En attendant Godot…

Posted on ottobre 11, 2009

3


Ho fatto un rapido conto, di quei countdown che mi ricordano tanto i tempi delle superiori – meno 3 (anni) ai 18, meno 73  (ore) alla matura, meno 16 (giorni) alla gita di classe – e viene fuori che ne mancano quaranta (giorni). Come la quaresima. A cosa? Alla consegna del mio manoscritto bollente, una tesi che si trascina da più di 13 (mesi) e che mi taglia fuori dalla vita sociale dentro e fuori la rete. Certo, ogni tanto galleggio e ci dò dentro sul tumblr, che è un copiaincolla istituzionalizzato, però non leggo più blog, non tocco questo da ben 8  (settimane) e mi dispiace parecchio.

La gente continua a finire dentro coffeeplease cercando soprattutto la Norvegia oppure dei motivi per prendere la tessera del Partito Democratico (ma sono ancora validi?) e chissà se quando leggono rimangono delusi di quello che ci trovano. Come ci si veste per una vacanza in Norvegia? Non so, sicuramente una sciarpa vi farà comodo. Cosa dice la Serracchiani al congresso del PD al Lingotto di Torino? Tante cose, molte persino condivisibili, andatevele a cercare nel suo sito.

Ecco, se dovessi stilare una lista di tutto quello che mi sto perdendo in queste settimane di *gestazione* difficile e che riprenderò una volta *partorito* un bel pargoletto di 250 pagine, scrivere sul blog (di Norvegia, di PD, ma soprattutto di questa Italia malata) è in cima alla mia top 5…

Posted in: journal intime